Blue Sign Translator

http://bluesign.dii.unisi.it

Il Blue Sign Translator e' un dispositivo per la diffusione e l'utilizzo della Lingua Italiana dei Segni.
Per poter usufruire del sussidio di traduzione in ogni luogo, pensiamo cha sia preferibile l'uso di un computer palmare. Nonostante i computer di tipo palmare stiano offrendo capacita' di calcolo crescenti, il loro utilizzo per applicazioni come la nostra e' sottoposto a molti vincoli quali l'ingombro ridotto e la durata della batteria. E' quindi necessario lavorare con attenzione allo sviluppo del software. Questo e' particolarmente importante anche nell'ottica che il "miglioramento" dell'hardware di tali dispositivi non andra' avanti all'infinito. A livello di ricerca, possiamo inoltre suggerire le architetture basilari per l'elaborazione e la codifica. Il nostro lavoro e' iniziato da un analisi dello stato dell'arte delle tecnologie disponibili e da sviluppare, cercando di imparare il piu' possibile da quanto e' gia' stato fatto. Il Blue Sign Translator puo' essere utilizzato in varie situazioni. Puo' essere integrato in computer palmare o in un altro dispositivo mobile, in modo da essere un valido traduttore sempre disponibile ai non udenti; ma puo' essere anche un aiuto per tutte le persone normo-udenti che non conoscono la Lingua dei Italiana Segni e vogliono impararla. L'immediatezza informativa che si ottiene dal sistema accelera infatti la conostcenza della nuova lingua. Il Blue Sign Translator puo' trasformare messaggi standard o messaggi provenienti da un interlocutore in Lingua dei segni. Ma una ulteriore possibile applicazione futura consiste nella traduzione in un'altra lingua. Il nostro sistema contribuisce a rendere il sordo autonomo e libero nella vita di tutti i giorni, permettendogli di comprendere i messaggi senza nessun aiuto esterno. Esempi di situazioni in cui puo' essere utile il Blue Sign Translator sono:

  • riunioni e conferenze;
  • ricezione messaggi televisivi;
  • necessita' quotidiane.
  • Il Blue Sign Translator e', in pratica, un interprete tascabile sempre a disposizione del sordo. Puo' essere utilizzato:
  • per raccogliere informazioni in luoghi pubblici;
  • per seguire lezioni in classe;
  • per fornire informazioni di situazioni pericolose.


  • Il progetto e' iniziato grazie ad un generoso finanziamento della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e all'attivita' svolta dal Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Universita' degli Studi di Siena.
    Attualmente un prototipo dell'applicativo e' in sperimentazione.

    Nessun commento: