Disabili, oggi in vigore convenzione Onu, ma in Italia no

Oggi è una data importante per i 650 milioni di disabili di tutto il mondo: entra infatti in vigore la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, adottata il 13 dicembre 2006 da 192 Paesi e diventata operativa avendo toccato la quota dei 20 Stati ratificanti.

L'Italia ha firmato la Convenzione il 30 marzo 2007, ma non l'ha ancora ratificata. L'obiettivo della Convenzione è quello di promuovere e garantire alle persone con disabilità un pieno godimento dei diritti in diversi ambiti: vita, salute, lavoro, istruzione, mobilità, manifestazione del pensiero, partecipazione alla vita sociale e politica, ecc. La Convenzione acquista valore legale e vincolante solo per i Paesi che l'hanno ratificata, che dovranno adeguare la loro legislazione interna ai dettami dei 50 articoli della Convenzione, integrando nelle loro leggi nazionali misure antidiscriminatorie a favore delle persone disabili. Anche il protocollo aggiuntivo, che accompagna il testo, diventerà vincolante dal punto di vista giuridico. L'Italia è stata a un passo dal ratificarla: a fine dicembre, infatti, il Consiglio dei ministri aveva dato il via libera, ma la crisi politica ne ha impedito il passaggio in Parlamento che avrebbe così concluso l'iter.
Fonte: Ansa 03 / 05 / 2008

Nessun commento: