SORDITA' IMPROVVISA POTREBBE PREANNUNCIARE ICTUS

(AGI) - Washington - L'improvvisa perdita dell'udito potrebbe essere un segnale che precede l'arrivo di un ictus. A rivelarlo e' stato un gruppo di ricercatori dell'Universita' di Taipei (Taiwan) in uno studio pubblicato sulla rivista Stroke. La ricerca e' durata all'incirca cinque anni e ha coinvolto un gruppo di 1.423 pazienti ricoverati in ospedale a causa di un'improvvisa sordita'. I loro dati sono stati poi confrontati con quelli di un campione di controllo composto da 5.692 persone che erano stati operati di appendicite. Dopo aver analizzato i dati, i ricercatori hanno scoperto che coloro che avevano subito una brusca perdita dell'udito hanno avuto un rischio di ictus del 64 per cento superiore rispetto al resto dei partecipanti allo studio. Inoltre, i ricercatori hanno trovato che nella maggior parte dei casi, l'ictus si era verificato due anni dopo che i pazienti avevano perso l'udito. "Cio' suggerisce che gli sforzi volti a prevenire lo sviluppo di un ictus dovrebbero durare per diversi anni dopo l'improvvisa perdita di udito", hanno detto i ricercatori. Anche se inconsapevoli dei meccanismi che collegano i due disturbi, i ricercatori hanno ipotizzato che la chiave di questa associazione potrebbe essere rintracciata in un problema vascolare. "Molti studi recenti - hanno infatti spiegato - hanno dimostrato che i pazienti affetto da improvvisa perdita dell'udito hanno piu' elevati livelli di fibrinogeno (una glicoproteina essenziale nella coagulazione del sangue) e di colesterolo nel sangue". Questi sarebbero gli stessi fattori di rischio per l'insorgenza di un ictus.

Nessun commento: