ACCERTAMENTO DELLE DISABILITA' - LEGGE REGIONALE 4-2008 EMILIA ROMAGNA

Pubblico la lettera integrale (in quanto riassume e spiega gli allegati) e i file di riferimento originali della Legge Regionale Emilia Romagna n. 4/2008 inviatami da Fabrizio Donato dell'Associazione "L'Orecchio Magico" di Ravenna.

Lo ringrazio pubblicamente per aver messo il materiale a disposizioni di tutti!



Salve a tutti,
desidero informarvi che l'Emilia Romagna ha recentemente approvato la Legge Regionale n°4 del 19 febbraio 2008 (CHE INVIO IN ALLEGATO PER LA PUBBLICAZIONE , insieme alla delibera applicativa n°1016/08 della Giunta Regionale) che introduce interessanti novità in merito alla semplificazione e razionalizzazione delle procedure in uso da parte delle Commissioni medico-legali di accertamento delle disabilità.

La legge intitolata "DISCIPLINA DEGLI ACCERTAMENTI DELLA DISABILITA' - ULTERIORI MISURE DI SEMPLIFICAZIONE ED ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA SANITARIA E SOCIALE" si pone l'obiettivo di l'obiettivo di unificare la eterogenea disciplina delle procedure di accertamento prevedendone la semplificazione anche tramite un'unica valutazione della disabilità, effettuata da un'apposita Commissione, più snella, ma composta in modo tale da assicurarne comunque una competenza multidisciplinare, in particolare attraverso:

- un'unica domanda, presentata in forma contestuale dalla persona interessata per tutte le condizioni di disabilità;

- la riunificazione in un'unica Commissione aziendale dei numerosi organismi già titolari delle funzioni previste per l'accertamento delle condizioni stabilite;

- la determinazione di tempi certi ed uniformi (60 giorni) per l'effettuazione degli accertamenti necessari;

- le alternative a disposizione del cittadino interessato nel caso di mancata condivisione del giudizio della Commissione.


Per dare attuazione a tutto ciò (vedasi art. 5, primo comma, della l.r. n. 4/08) con i principi di semplificazione sopra richiamati, sono stati definiti:

a) il modello unico di domanda di riconoscimento della disabilità presentata dall'interessato;

b) le certificazioni mediche da allegare alla prima istanza e alla eventuale domanda di adeguamento della valutazione, individuando gli elementi essenziali che esse devono contenere;

c) la documentazione sanitaria (esami clinici, strumentali e di laboratorio) da produrre per documentare le patologie e i relativi deficit funzionali già certificati;

d) i compiti della segreteria amministrativa a supporto delle funzioni di accertamento;

e) le indicazioni operative ai fini dell'informatizzazione delle procedure di accertamento e di valutazione della disabilità;

f) le modalità di svolgimento delle visite per delega e di effettuazione delle visite domiciliari;

g) le modalità di presentazione dell'istanza di riesame e dell'espletamento dei relativi accertamenti

h) le modalità e gli obiettivi per l'eventuale contenimento dei tempi di attesa per l'effettuazione degli accertamenti.

Infine, ma non meno importante, è stata fissata la possibilità da parte delle Associazioni di disabili di indicare il nominativo del medico in rappresentanza dei disabili associati che farà parte delle Commissioni.

Ciao a tutti

Fabrizio DONATO
Orecchio Magico – FIADDA Ravenna
CLICCA QUI PER SCARICARE GLI ALLEGATI:

Nessun commento: