Detrazioni del 36% sui montascale: adesso è Legge.

Tra le detrazioni Irpef per le ristrutturazioni edilizie, rientra anche quella sulle spese di installazione dei montascale. Le barriere legali e legislative cadono, così come quelle architettoniche nei condomini. Speriamo che ora non ci si mettano i vicini di casa

sedia a ruote

ROMA - E' legge. E' scritta nero su bianco la detrazione del 36% sulle spese di installazione di montascale uitli e necessari al superamento delle barriere architettoniche presenti in palazzi e condomini. La disposizione, contenuta nella risoluzione n.336/E dell'Agenzia delle Entrate diffusa nei giorni scorsi, prevede anche che la detrazione compete, qualora non si superi il tetto di 48mila euro, al condomino disabile che ha sostenuto integralmente le spese suddette.

Il via libera dell'Agenzia delle Entrate nasce da una storia, che non ha per nulla dell'assurdo. Il proprietario con disabilità che a sue spese superò con un montascale le barriere architettoniche del suo condominio, previa autorizzazione degli altri condomini, ha chiesto la detrazione al 36% "per intero e non sulla base della sua quota millesimale di proprietà". Come dargli torto? E infatti, la stessa Agenzia dell'Entrate ha accolto l'istanza, trattandosi non solo di una spesa agevolabile perché legata all'eliminazione/superamento delle barriere architettoniche, ma anche perché l'ausilio è utilizzato esclusivamente dal condomino con disabilità. A lui dunque spetta per intero la detrazione.

Per saperne di più, leggi il testo della risoluzione 336/E della Agenzia delle Entrate: http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/resources/file/eb1dab07eab405b/ris336e1agosto2008.pdf




Nessun commento: