27/09/2008 L’ipoacusia al centro di un congresso medico

“L’ipoacusia nel bambino, nell’adulto e nell’anziano: una patologia che cambia con l’età” è il titolo del primo congresso medico che si svolgerà domani a Santa Croce del Sannio, nell’ambito della rassegna scientifica “Incontri Sanniti di Aggiornamento in Medicina”.
L’incontro, che avrà inizio alle ore 8.30 presso la sede della fondazione “Giuseppe Maria Galanti”, è rivolto a medici e paramedici operanti sul territorio. Relatori saranno pertanto il professor Giuseppe Villari, il dottor Domenico Di Maria, il dottor Luigi Califano (medici otorinolaringoiatri) e il dottor Roberto Rossini (audioprotesista).
L’ipoacusia è una compromissione dell’udito che può variare dalla difficoltà a comprendere parole o suoni alla sordità completa, e può interessare una o entrambe le orecchie. La presenza di tale deficit condiziona notevolmente la qualità di vita dell’individuo, che spesso tende ad isolarsi a non partecipare alle conversazioni, e può essere causa di frustrazioni e di depressione.
È possibile classificare le ipoacusie in cinque gruppi: trasmissive, neuro-sensoriali, centrali, miste, funzionali. In base all’epoca di insorgenza esse possono essere classificate in: congenite, cioè presenti alla nascita (prenatali) o nell’immediata vicinanza del parto (perinatali), e postatali cioè insorte successivamente. Oggi si preferisce l’aggettivo pre-verbali se insorte prima dello sviluppo del linguaggio e post-linguali se insorte dopo lo sviluppo del linguaggio. Le post-linguali possono essere ad insorgenza improvvisa o più spesso progressiva.
In rapporto all’eziologia si classificano in genetiche o ereditarie ed acquisite. Alle prime è riconosciuta un’anomalia cromosomica, mentre a quelle acquisite si possono attribuire cause molteplici: infettive, vascolari, degenerative, autoimmuni, tumorali, iatrogene, etc. Le terapie disponibili sono mediche, chirurgiche, protesiche. Alle ore 12.00 è previsto l’avvio alla discussione e alle conclusioni relative ai temi illustrati nel corso del congresso. Al programma di carattere strettamente medico, si accompagnerà un programma socio-culturale e ricreativo consistente nella visita guidata alle bellezze monumentali e naturalistiche del paese, con un concerto musicale serale.

Nessun commento: