CONVEGNO SCIENTIFICO A CASSANO JONIO (COSENZA) SULLA SORDITA' INFANTILE

Offrire ai medici specialisti in otorinolaringoiatria e in pediatria e alle figure professionali specializzate le informazioni sulle attuali linee guida nel trattamento medico, chirurgico e di riabilitazione della sordità infantile è l’obiettivo di un convegno di aggiornamento in tema di Sordità Infantile che si terrà il prossimo 8 novembre a Cassano Jonio (Cosenza) al Teatro comunale.
Relazioni e discussioni proseguiranno per l’intera giornata, dopo il saluto del sindaco di Cassano, avv. Gianluca Gallo, e delle autorità presenti, con le relazioni di docenti medici specialisti provenienti oltre che dalla Università Magna Grecia di Catanzaro anche da quelle di Bari e Pisa.
Il convegno, inserito nel programma di Educazione Continua in Medicina, ha avuto il patrocinio del Comune di Cassano Jonio, dell’Ordine dei medici della provincia di Cosenza e dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza.
Presidente e direttore del Corso è il dott. Roberto Bruno(nella foto), dirigente medico ORL a Rossano (Cosenza) e professore a contratto all’Università di Pisa.
Ai partecipanti, a numero chiuso, saranno assegnati crediti.
Quattro le sessioni dei lavori. Riguarderanno la gestione clinica della sordità in età infantile con relazioni dei proff. Ettore Cassandra, direttore della cattedra di audiologia Università di Catanzaro, Lelio Valerio Gallo e Giuseppe Chiarella, Università di Catanzaro, Stefano Sellari Franceschini, direttore della clinica ORL di Pisa, e del dott. Marco Marcato, responsabile della comunicazione scientifica Amplifon-Milano.
Il tema della gestione terapeutico-riabilitativa della sordità infantile sarà trattato con relazioni dei proff. Mario Catalano, direttore unità operativa al Mater Domini di Catanzaro, Nicola Quaranta, direttore clinica ORL di Bari, Stefano Berrettini, professore associato clinica ORL di Pisa, e delle logopediste Cristina Bregola,Università di Catanzaro, e Laura Orazini,Università di Pisa.
Le relazioni saranno supportate anche da casi clinici e tecniche operatorie presentati in filmati.

Nessun commento: