PEDOFILIA: L'ESPRESSO, NELL'ISTITUTO PER SORDI ACCUSE A 25 RELIGIOSI

22-01-09
http://www.asca.it/news-PEDOFILIA__L%27ESPRESSO__NELL%27ISTITUTO_PER_SORDI_ACCUSE_A_25_RELIGIOSI-804019-ORA-.html


(ASCA) - Roma, 22 gen - Decine di bambini e ragazzi sordi violentati e
molestati in un istituto di Verona fino al 1984. E dopo decenni di
tormenti, gli ex allievi trovano la forza di denunciare gli orrori. Ma
molti dei sacerdoti sono ancora li' . Le denunce sono state raccolte
dall'Espresso, in edicola domani, che con un lungo articolo
ricostruisce il calvario di oltre 60 ragazzini, oggi in media fra i 50
e i 70 anni, finalmente riusciti a descrivere l'orrore.

L'Istituto Antonio Provolo di Verona ospitava i piccoli delle famiglie
povere, figli di un Nord-est contadino dove il boom economico doveva
ancora arrivare. Fino alla meta' degli anni Ottanta e' stato un
modello internazionale, ma nel tetro edificio di Chievo, una
costruzione a meta' strada tra il seminario e il carcere, sarebbero
avvenuti episodi terribili.

Solo oggi, rincuorati dalle parole di condanna pronunciate da papa
Ratzinger contro i sacerdoti pedofili, decine di ex ospiti hanno
trovato la forza per venire allo scoperto e denunciare la loro
drammatica esperienza: ''Preti e fratelli religiosi hanno abusato
sessualmente di noi''.

Gli abusi di cui parlano sarebbero proseguiti per almeno trent'anni,
fino al 1984. Sono pronti a elencare una lunga lista di vittime e
testimoni, ma non possono piu' rivolgersi alla magistratura: tutti i
reati sono ormai prescritti, cancellati dal tempo. I sordomuti che
dichiarano di portarsi dentro questo dramma sostengono pero' di non
essere interessati ne' alle condanne penali ne' ai risarcimenti
economici. Loro, scrivono, vogliono evitare che altri corrano il
rischio di subire le stesse violenze: una decina dei religiosi che
accusano oggi sono anziani, ma restano ancora in servizio
nell'Istituto, nelle sedi di Verona e di Chievo.

Per questo, dopo essersi rivolti al vescovo di Verona e ai vertici del
Provolo, 15 ex allievi hanno inviato a ''L'espresso'' le testimonianze
- scritte e filmate - della loro esperienza. Documenti sconvolgenti,
che potrebbero aprire uno squarcio su uno dei piu' gravi casi di
pedofilia in Italia: gli episodi riguardano 25 religiosi, le vittime
potrebbero essere almeno un centinaio.

res-mpd/dnp/alf

Nessun commento: