I disagi in ospedale raccontati dalla prima donna medico chirurgo sorda

Ostacoli, burocrazia e metodi per superarli al centro di tre convegni
organizzati dal Comune di Pistoia. Il primo si è svolto sabato 28
febbraio con la dottoressa Manuela Gemmi, che insegna lingua dei segni
agli operatori sanitari
orecchio

PISTOIA - Il comune di Pistoia, in collaborazione con l'Ente Nazionale
Sordi, organizza "Al di là dei segni", un ciclo di tre conferenze che
si terranno alla Fabbrica delle Emozioni a Pistoia e avranno come tema
comune l'approfondimento delle tematiche e problematiche che
riguardano le persone non udenti. Il primo appuntamento si è svolto
sabato 28 febbraio e ha avuto come relatrice la dottoressa Manuela
Gemmi, la prima donna medico chirurgo sorda, che lavora alla Asl 4 di
Prato come dirigente medico nel dipartimento della Prevenzione nella
Unità funzionale di Igiene e Sanità pubblica e come componente della
commissione di invalidità civile e di cecità.

Da sempre Manuela Gemmi si batte affinché i sordi possano fruire con
la maggior facilità possibile dei servizi sanitari, al pari degli
udenti e per questo ha organizzato nel 2008 un corso di Lis (Lingua
Italiana dei Segni) all'ospedale di Careggi aperto a tutti i
professionisti impegnati nei vari reparti. Dal 1995 è anche
coordinatrice dei Corsi di lingua dei segni presso la sezione di
Firenze dell'Ente Nazionale Sordi, corsi aperti a tutti gli udenti
interessati a venire a contatto con questo mondo silenzioso.

Nella sua conferenza, la dottoressa Gemmi ha raccontato come sia
difficile per un sordo potersi muovere all'interno della burocrazia
ospedaliera e di come sia complesso riuscire a comunicare i propri
bisogni a dottori, infermieri o altri malati. Si è poi concentrata su
un tema molto attuale all'interno del mondo dei sordi, cioè la nuova
tecnica chirurgica dell'impianto cocleare, sottolineandone gli aspetti
positivi e negativi e raccontando qual è la posizione personale e
quella ufficiale dell'Ente nazionale sordi in merito. Gli altri due
appuntamenti sono in programma per marzo. Sabato 14 Giovanni Tafi
(presidente dell'Ens regione Toscana) parlerà dei diritti dei sordi;
mentre sabato 28 marzo Renato Pigliacampo (presidente Ens delle
Marche) approfondirà il tema dello sviluppo psicologico del bambino
sordo. (Jacopo Storni)

(2 marzo 2009)
http://www.superabile.it/web/it/REGIONI/Toscana/News/info-1171362586.html

Nessun commento: