Convegno del 22 aprile 2009: L’interprete L. I. S. campi di applicazione, ruolo e funzioni .

Questo il tema di un convegno che si svolgerà mercoledÏ 22 aprile alle
ore 10.00 presso la sala della Bibliomediateca della Provincia di
Benevento – Palazzo Terragnoli – Corso Garibaldi, 47 Benevento.Formare
interpreti L. I. S. ( lingua italiana segni) professionisti del
linguaggio dei segni che siano in grado di mettere al servizio degli
audiolesi, e della comunità pi_ in generale, la propria
professionalità in modo tale da poter garantire loro la possibilità di
apprendere in tempo reale ed in qualsiasi ambiente.

Questo uno degli obiettivi dell'iniziativa del convegno organizzato da
La Scuola la Tecnica di Benevento. Vi sono , ad esempio , laureati
presso l'Università del Sannio di Benevento che grazie alla L. I. S
sono riusciti a portare a termine brillantemente il proprio percorso
formativo. E' uno dei possibili esempi delle applicazione di questo
tipo di tecnica professionalità. Non a caso , il responsabile de La
Scuola La Tecnica di Benevento, organizzatore dei lavori Bruno Lorenzo
Ascione, a questo riguardo ha dichiarato: ´ Ë necessario portare
all'attenzione anche degli amministratori locali , il problema del
profilo professionale e della formazione del professionisti del
linguaggio dei segni. In questo senso per quella che Ë la nostra
esperienza possiamo affermare - ha proseguito Ascione - che esiste un
grave deficit formativo su tutto il territorio nazionale. Benevento si
candida ad essere un centro rilevante in rapporto a temi come la
formazione dell'interprete L. I. S.ª.
Sino agli inizi degli anni 80 questa figura non era professionale , il
ruolo era di volta in volta espletato da familiari , amici , religiosi
che naturalmente si "ingegnavano", con grande buona volont‡ per
supplire al deficit formativo. Finalmente , nel 1988 una risoluzione
del Parlamento europeo determina la nascita di una figura che richiede
una specifica formazione. E' ovvio che se gli Enti locali e gli
istituti di formazione non si attivano, quello dell'interprete L. I.
S. Ë destinato a restare, per tutte le possibili sue applicazioni, una
figura prevista dal legislatore , in realt‡ poi solo sulla carta.
L'interprete Ë la persona abilitata a tradurre, in tempo reale, dalla
lingua parlata alla lingua dei segni e viceversa. Non sfugge a nessuno
che esistono due campi di applicazione molto estesi e delicati che
richiedono un alto numero di interpreti per garantire ai non udenti le
stesse possibilit‡ di chiunque altro, si tratta del mondo delle scuola
e di quello del lavoro. La normativa in materia, troppo spesso, resta
ancora sulla carta. E' chiaro che un tassello fondamentale , per una
corretta e concreta applicazione della legge, Ë rappresentato da una
adeguata formazione del personale ed anche da un monitoraggio attento
e costante delle esigenze del territorio. Il convegno di mercoledÏ 22
aprile ore 1O.OO Biblioteca Provinciale di Benevento, mira , dunque,
all'approfondimento di questi temi. L'iniziativa si colloca
nell'ambito della XI edizione de la Settimana della Cultura
Scientifica e della Creativit‡ Studentesca. Inoltre, vuole
rappresentare anche l'occasione per far e il punto con tutti gli
"attori" protagonisti di questa formidabile sfida dei nostri giorni.
Una sfida che puÚ e deve essere vinta da un tessuto sociale come
quello del territorio della provincia di Benevento che ha potenzialit‡
per garantire livelli di risposta efficienti a queste problematiche.
Nell'ambito dei lavori sarà garantito il servizio di interpretariato.
Sono previsti gli interventi di :
Sindaco di Benevento Fausto Pepe; Don Nicola De Blasio - Parroco S.
Modesto; Tartaglia Polcino Emilia – Coordinatore Provveditore agli
Studi Benevento; Bruno Lorenzo Ascione - Responsabile Scuola La
Tecnica; Masone Maria Immacolata – Docente; Barbarisi Luciano
Presidente ANIMU Campania; Marano Maria Rosaria interprete L. I. S.
TG3 RAI, presidente cooperativa Cilis; Mariella Riccio - Universit‡
del Sannio Facolt‡ di Ingegneria; De Luca Lucia - Scuola La Tecnica
esperta nei processi formativi; Assessore Luigi Scarinzi Comune di
Benevento; Mancini Angelo – Dirigente sistemi di Staff; Nicola
Cicchella pediatra Presidente Ass. Beneslan; Luigi Velleca Dirigente
Provincia di Benevento; Angelo Iacoviello presidente C.e.s.vo.b.;
http://www.tvsette.net/modules.php?name=News&file=article&sid=10838

Nessun commento: