Lingua dei segni, una proposta per istituire figure professionali ad hoc

La proposta di legge è stata presentata dalla deputata Beatrice Lorenzin. I punti chiave del documento: riconoscere la Lis, supportare con certificazioni professionali gli assistenti alla comunicazione, qualificare il personale di ausilio e garantire un'adeguata programmazione radiotelevisiva.

ROMA - "In Italia nelle scorse legislature si è tentato diverse volte di portare nelle Aule parlamentari progetti di legge che prevedevano il riconoscimento della lingua italiana dei segni (Lis), ma nessuno di questi progetti è riuscito a divenire legge". Ecco perché negli uffici della Camera è arrivata una proposta di legge di Beatrice Lorenzin del Pdl. Per la parlamentare si tratta di un problema considerevole, "visto che oggi non è sempre garantito il diritto delle persone sorde ad avere il supporto di una figura professionale competente, specialmente nelle scuole, dove spesso gli insegnanti di sostegno, ovvero gli assistenti alla comunicazione, non hanno una specifica preparazione nella Lis".
Nel testo si prevede dunque di riconoscere la figura professionale di interprete della Lis e di istituire il Registro nazionale delle associazioni degli interpreti della Lis. Inoltre tra le priorità della proposta, figura anche la predisposizione di un Piano nazionale didattico in ambito accademico nel quale siano definiti gli insegnamenti, i programmi, le modalità operative, il monte ore dei corsi di formazione e le competenze degli interpreti della Lis, nonché le procedure di verifica per il rilascio dell'attestato di abilitazione all'esercizio professionale a livello nazionale. Infine il testo interviene sul servizio radiotelevisivo pubblico al fine di garantire un'adeguata programmazione per le persone sorde, in particolare per quanto concerne le trasmissioni politiche, culturali e di interesse generale, dando attuazione anche a quanto previsto dalla Costituzione. (Davide Pappalardo)
(27 aprile 2009)
http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/stampati/pdf/16PDL0023580.pdf

Nessun commento: