Elezioni - Dal Senato ok definitivo e unanime per voto disabili

Elezioni/ Dal Senato ok definitivo e unanime per voto disabili.
Voterà a casa chi non può muoversi. Carfagna: passo avanti storico.
Roma, 6 mag. (Apcom) - Il Senato, all'unanimità, ha approvato
definitivamente che consente l'esercizio del voto a domicilio per i
disabili gravi impossibilitati a recarsi al seggio.
La nuova legge sarà in vigore già alla prossima tornata elettorale di
giugno, a partire dalle elezioni europee. "Oggi - ha sottolineato il
relatore sulla legge Carlo Vizzini, presidente Pdl della commissione
Affari Costituzionali del Senato - il Parlamento ha restituito un pò
di dignità e di parita' ai 'disabili intrasportabili', approvando una
legge considerata 'leggina' perchè semplice e di pochi artivoli ma che
attua l'articolo 48 della Costituzione che prevede che il diritto di
voto, libero e segreto, non puo' essere limitato.
Da oggi i disabili gravi sono un po' piu' uguali e possono partecipare
al pari degli altri con il voto alle scelte della nostra democrazia".
"E' stata finalmente abbattuta - commenta il ministro per le Pari
Opportunità Mara Carfagna - un'altra barriera sulla strada delle
discriminazioni.
Il Parlamento ha approvato una legge, attesa da troppi anni, che
permetterà anche alle persone che vivono attaccate alle macchine per
respirare e a tutti gli italiani con patologie gravi e gravissime di
votare presso la propria abitazione.
La nostra Costituzione prevede che tutti debbano avere la possibilità
di esercitare le proprie scelte politiche, finalmente tale possibilità
sarà offerta ad ogni elettore come è giusto che sia in un paese
civile.Quando si tratta di risolvere i problemi dei più deboli e
garantire i loro diritti la classe politica si deve unire e non
dividere. E questo è successo oggi".

Nessun commento: